Mmm... la pagina che stai cercando non si trova qui. Prova a cercare in alto.
  • Notizie
    Calciomercato.com

    Choc a Salerno, calci e pugni alla figlia di Grassadonia in vista della sfida promozione col Pescara

    Follia a Salerno. Vile episodio di intimidazione ai danni di una giovane ragazza in vista della gara...

    Grazie per i tuoi commenti.
  • Health
    Yahoo Notizie

    Vaccino Pfizer, nuovo effetto collaterale: l'Ema indaga

    Per i vaccini anti Covid a mRna, come ad esempio il Pfizer, è stato riscontrato un nuovo effetto collaterale

    Grazie per i tuoi commenti.
  • Notizie
    notizie.it

    È caccia alla escort che a Milano ha accoltellato un ragazzo di 26 anni, tifoso dell'Inter

    Notte di sangue a Milano, dove un giovane che aveva preso parte alla festa scudetto dell'Inter, è stato accoltellato e quasi eviscerato da una donna

    Grazie per i tuoi commenti.
  • Intrattenimento
    notizie.it

    Il frontman dei Maneskin rivela chi è la fidanzata

    Dopo 4 anni di fidanzamento Damiano dei Maneskin esce allo scoperto

    Grazie per i tuoi commenti.
  • Notizie
    Adnkronos

    Meloni: "Io bambina con padre in fuga, ora voglio andare al governo"

    "Ho tre anni e sto annegando. L'acqua si chiude sopra di me. Mio padre ci aveva lasciato in barca con una tata che non sapeva nuotare. Da allora una delle mie paure più grandi è morire affogata. Per questo ho fatto nuoto, agonismo, immersioni". E' quanto racconta la leader di FdI, Giorgia Meloni, parlando di uno dei suoi primi ricordi ricordi in un'intervista al 'Corriere della Sera'. "Io sono piena di paure - continua -; per questo le impatto. Mi impongo di vincerle. Ogni volta che faccio sub mi viene un attacco di panico; e l'unico rimedio è mettere la testa sott'acqua. La sola paura che non ho impattato è quella degli scarafaggi. Li vedo e scappo". Qual è la sua paura più grande? "Deludere. Gli altri e me stessa - aggiunge la leader di FdI -. Per questo lavoro e studio come una pazza" racconta ancora. Poi, parlando del libro dal titolo 'Io sono Giorgia', autobiografia in uscita l'11 maggio, dove si racconta che sua madre stava per abortire, Meloni aggiunge: "È vero. C'era già mia sorella Arianna. La storia con papà era finita. Tutti avevano detto a mamma di non tenermi e lei era andata in clinica, digiuna, per fare le analisi prima dell'intervento. Sulla soglia ha esitato. Poi si è detta: io questa creatura la voglio. Così ha attraversato la strada, è entrata al bar, ha ordinato cappuccino e cornetto. Mi sono salvata così". E sul padre, si legge ancora sul 'Corriere', dice: "Un padre che non c'è, che si dissolve è un padre che non ti vuole. Che ti rifiuta. È forse una ferita più profonda di un padre che muore". E di quando con sua sorella andava a trovarlo alle Canarie, dove si era trasferito, racconta: "Avevo 11 anni. Lui sparì in barca e ci lasciò con la sua compagna, che non era entusiasta. Decisi che non l'avrei rivisto mai più. Quando compii 13 anni mi mandò un telegramma: 'Buon compleanno, Franco'. Non 'papà'; Franco. Mi dissi che avevo fatto la scelta giusta". Qual è il suo obiettivo? le viene poi chiesto. "Andare al governo" e "sono molto soddisfatta dei miei venti senatori e trenta deputati: hanno fatto tutti la gavetta; sono pochi, e riescono a tenere in scacco il Parlamento. Ma dobbiamo dialogare, attrarre energie, aprirci in vari campi e gente che ne sa più di noi".

    Grazie per i tuoi commenti.
  • Notizie
    Adnkronos

    Luana morta sul lavoro, il risultato dell'autopsia

    E' morta sul colpo Luana D'Orazio, la 22enne che ha perso la vita il 3 maggio scorso in una fabbrica tessile di Montemurlo in provincia di Prato. La giovane è rimasta vittima di uno schiacciamento del torace. E' quanto è emerso dall'autopsia, condotta oggi dal medico legale Luciana Sonnellini a Pistoia. L'esame autoptico, disposto dalla procura di Prato, che ha aperto un fascicolo per omicidio colposo, ha stabilito che la giovane operaia ha riportato un politrauma fratturativo toraco-polmonare. Secondo quanto ricostruito dal medico legale, Luana sarebbe morta sul colpo stritolata dal macchinario tessile, un orditoio, in cui è rimasta incastrata e schiacciata. L'autopsia si è svolta alla presenza dei consulenti di parte nominati dagli indagati, la titolare dell'azienda 'Orditura Luana', Luana Coppini, e il tecnico manutentore Mario Cusimano, e da quelli della famiglia della vittima. Gli accertamenti riprenderanno nella prossima settimana per verificare lo stato dei sistemi di sicurezza del macchinario da cui Luana è stata risucchiata. Lunedì 10 maggio in tutta la Toscana, in memoria di Luana D'Orazio ma anche di tutte le vittime sul lavoro, sarà una giornata di lutto regionale in occasione dei funerali della giovane 22enne. Il presidente della Regione Eugenio Giani ha stabilito l'esposizione a mezz'asta del Gonfalone regionale sugli edifici pubblici regionali e un minuto di silenzio negli uffici regionali alle ore 15 in concomitanza con i funerali. Giani inoltre invita tutti i sindaci toscani a manifestare il proprio cordoglio nelle forme ritenute più opportune. Il sindaco di Pistoia, Alessandro Tomasi, ha proclamato il lutto cittadino per l'intera giornata. Le disposizioni prevedono l’esposizione nelle sedi comunali delle bandiere a mezz’asta. Gli istituti di ogni ordine e grado del territorio comunale sono invitati a osservare un minuto di silenzio alle ore 12 e i titolari di attività commerciali e produttive sono invitati ad abbassare le saracinesche o a raccogliersi con un minuto di silenzio, sempre a mezzogiorno, per esprimere partecipazione e raccoglimento per la giovane vita spezzata e sensibilità sul tema delle morti bianche. Anche i concittadini, le organizzazioni politiche, sociali e produttive, le associazioni, sono invitate ad esprimere, in forma autonoma e nel rispetto della normativa anti-Covid, la loro partecipazione al lutto cittadino. I funerali di Luana D'Orazio avranno luogo nella chiesa parrocchiale di Cristo Risorto, in via Don Lorenzo Milani, a Spedalino Asnelli, località del comune di Agliana (Pistoia) lunedì alle ore 15. Il rito funebre sarà presieduto dal vescovo di Pistoia, monsignor Fausto Tardelli. La famiglia di Luana ha scelto la chiesa del paese dove la giovane è cresciuta e viveva. "Viste le tante richieste e in previsione delle molte presenze ai funerali di Luana", la Diocesi di Pistoia ha reso noto che "su indicazione e richiesta del vescovo non sarà consentita la presenza di telecamere e riprese video all'interno della chiesa nel corso della celebrazione liturgica. Tale scelta si rende necessaria, oltre che per garantire il regolare svolgimento della celebrazione in un clima di raccoglimento e preghiera, nel rispetto dei famigliari e amici di Luana, per garantire l'osservanza dei protocolli anti Covid. Fin dall'inizio della pandemia le celebrazioni si sono svolte nel rigido rispetto delle normative che prevedono un numero massimo di presenze che, visti i numeri che ci aspettiamo, non potranno essere rispettate". Intanto va avanti la raccolta di fondi per aiutare la famiglia di Luana, ragazza madre che ha lasciato un bambino di 5 anni, ora affidato ai nonni. Oltre 100mila euro sono state raccolte in 48 ore, come ha fatto sapere il sindaco di Montemurlo, Simone Calamai. In accordo con il sindaco di Montemurlo, il sindaco di Pistoia, Alessandro Tomasi, e il Comune hanno deciso di sostenere e promuovere la raccolta fondi attivata tramite il Comitato Montemurlo solidale. L'Iban sul quale fare i versamenti è: IT11 U030 6937 9791 0000 0004 565 intestato al Comitato Montemurlo Solidale presso la Banca Intesa San Paolo - Filiale di Montemurlo via Scarpettini, la causale da indicare è "Donazione per Luana".

    Grazie per i tuoi commenti.