Mmm... la pagina che stai cercando non si trova qui. Prova a cercare in alto.
  • Inter-Cagliari, goal dell'ex: Nainggolan segna e non esulta

    Nainggolan è stato autore della rete del momentaneo pareggio a San Siro: in virtù del suo passato nerazzurro però nessun festeggiamento.

  • Il "vaffa" su Twitter di Gaia Tortora a Travaglio per le parole sugli innocenti in carcere

    Sembrava essere scemata la polemica sulle parole del ministro della GiustiziaAlfonso Bonafede sugli innocenti in carcere.

  • C’è posta per te, marito traditore chiede scusa: lei chiude la busta

    Salvatore tradisce la moglie tre volte e poi le chiede scusa a C'è posta per te. Federica chiude la busta e se va

  • Il figlio di Umberto Tozzi: "Per anni non si è fatto vivo: ora dice bugie su mia madre"

    "Non uso il cognome di mio padre, Umberto Tozzi.

  • C'è posta per te, standing ovation per la decisione di Federica

    "Questa persona mi destabilizzava, mi prendeva alla testa. Ma l’amore che provo per te, per la nostra famiglia va oltre e non devi pensare che se voglio tornare con te è perché mi ha lasciato lei”. Salvatore cerca di riconquistare la moglie Federica dopo averla lasciata per due volte per la stessa donna rivolgendosi a 'C'è posta per te'. "Sei la persona che ho sposato, con cui vorrei invecchiare. Mi manchi, mi manca il tuo amore, i tuoi abbracci, mi manca anche andare a fare la spesa con i bambini. Ti prego perdonami, dammi un’altra possibilità e non te ne pentirai". Federica lo ascolta, sorride alle frasi di lui e i dubbi che i due possano tornare insieme sono molti sin da subito, ancora prima che lei racconti alcuni particolari in più di ciò che gli è accaduto negli ultimi due anni. Quando lui finisce di parlare, lei scoppia a ridere: "Maria lui è un po' recidivo - dice lei tra le risate del pubblico - ha un'autonomia di 5-6 mesi. La relazione extraconiugale comunque è solo la ciliegina sulla torta...". E aggiunge, chiudendo così il suo matrimonio : "Il bene c'è, ma devo scindere le due cose. L'ho perdonato con il cuore fino a ora, mi sono umiliata. Ma una sbandata è una cosa, una relazione extraconiugale è un’altra cosa”.

  • "L'Atalanta doveva fermarsi", polemiche dopo il 7-0

    L'Atalanta infligge al Torino una severa lezione, ma all'indomani della vittoria per 7-0 della Dea sul campo dei granata gli appassionati di calcio si dividono sull'atteggiamento tenuto dalla squadra di Gian Piero Gasperini. Giusto continuare a spingere fino al fischio finale o meglio rallentare per non umiliare l'avversario? E' questa la domanda che in tanti si pongono sui social, come già accaduto in passato ogni volta che un match è finito in goleada.  Non mancano le critiche e in alcuni casi gli insulti al tecnico dell'Atalanta. "Non è pena ma è rispetto. Non cerchi di affondare il colpo in ogni azione e non inserisci uno come Muriel, con il Toro peraltro il 10. Gasperini ha zero eleganza sia quando vince che quando perde!", "Male Gasperini, male...Non si ridicolizza l'avversario in casa propria", sono alcuni dei commenti che circolano sui social, dove viene preso di mira anche Mario Pasalic per la rabona con cui ha battuto una innocua punizione a centrocampo, a due passi da Belotti, poco prima del triplice fischio. Sull'altro versante, il pensiero prevalente è che giocare fino alla fine senza fare sconti è il modo migliore per dimostrare il rispetto per l'avversario.  "Polemiche inutili. L’avversario si rispetta giocando e attaccando x 90 minuti. La rabona stona un po', ma che meraviglia l’Atalanta di Gasperini", "L'Italia del calcio è quel paese in cui un allenatore, un professionista, con pregi e difetti, che fa miracoli con una provinciale, diventata big con lui, viene insultato perché 'esagera', la sua squadra segna troppo e dunque non ha rispetto per l'avversario", "Giocare al calcio fino alla fine e contro chiunque: questo, a mio giudizio, è rispetto per l'avversario e per gli spettatori", sostiene chi difende la Dea e il suo allenatore. Per altri, l'esempio da seguire è quello della Premier League: "Ancora una volta -si legge su twitter- prendere spunto dall’Inghilterra, dove la parola pietà è non esiste nel dizionario calcistico".

  • Salvini viola silenzio elettorale: annunci sui social

    Il leader della Lega viola il silenzio elettorale scrivendo sui social: il primo tweet è stato pubblicato alle 7 del mattino.