Mmm... la pagina che stai cercando non si trova qui. Prova a cercare in alto.
  • Harry e il passo indietro: "Non c’era alternativa"

    "Non c’era un’altra opzione". Il principe Harry prende la parola e a Londra, in un evento per una raccolta fondi, si esprime sulla decisione presa con la moglie Meghan. La coppia ha compiuto un passo indietro rispetto alla Royal Family e si appresta ad iniziare una nuova vita, più lontana da Buckingham Palace. "Non vi parlo come un principe o come un duca, ma come Harry. La nostra speranza era di continuare a servire la regina, il Commonwealth e le mie associazioni militari senza fondi pubblici. Purtroppo, questo non è stato possibile", ha detto Harry, spiegando di aver trovato, con Meghan, "l’amore e la felicità cercati per tutta la vita".  "Negli anni avete imparato a conoscermi abbastanza bene per sapere che la donna che ho scelto come moglie condivide i miei stessi valori”. "Non ho preso a cuor leggero la decisione di compiere un passo indietro, ma non c’era un’altra opzione”, ha aggiunto, ammettendo che la nuova vita rappresenta almeno in parte “un salto nel buio”. “Ho accettato tutto questo, sapendo che ciò non cambia quello che sono e ciò che è importante per me. Spero che questo vi aiuti a capire a cosa sono arrivato: a compiere un passo indietro rispetto alla mia famiglia e a quello che ho sempre conosciuto per fare un passo avanti verso una vita, spero, più tranquilla”.

  • Ragazza ucraina vende la verginità: messa all’asta per 100mila euro

    Una ragazza ucraina ha messo in vendita la propria verginità a 100mila euro per poter stare con un uomo che la faccia vivere nel lusso.

  • Mentana e il refuso nel titolo su Salvini: “Doveroso chiedere scusa”

    Enrico Mentana ha chiesto scusa per il refuso apparso in un titolo del Tg La7 in merito all'eventuale processo a Matteo Salvini sul caso Gregoretti.

  • Juventus, Sarri: "Spero che la Lazio duri poco. Ronaldo? Ti crea un problema ma te ne risolve 100"

    ​Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Juventus e della Serie A! Vittoria per 2-1 per la ​Juventus di Maurizio Sarri in casa contro il Parma. Il tecnico bianconero è intervenuto ai microfoni di Sky Sport per commentare il successo della sua squadra in campionato. Ecco le sue dichiarazioni. Dopo la sconfitta con la Lazio avete recuperato 6 punti all'Inter. "Con la Lazio abbiamo sbagliato due partite, ma sono state due parentesi...

  • Sanremo 2020: quali saranno i cachet delle conduttrici?

    Cifre da capogiro per i cachet delle conduttrici che saranno presenti a Sanremo 2020: i più alti sarebbero quelli della Clerici e di Mara Venier.

  • Landini: "In pensione a 62 anni"

    ''Una vera riforma delle pensioni, perché è evidente a tutti che la legge Fornero ha aumentato le diseguaglianze e non ha risolto i problemi. Bisogna ricostruire un sistema pensionistico pubblico degno di questo nome. Primo, acceleriamo la commissione sulla separazione tra spesa previdenziale e assistenziale e quella sui lavori gravosi. Secondo, serve una pensione di garanzia per i giovani e per chi ha avuto lavori discontinui e precari. Terzo, bisogna riconoscere il lavoro di cura delle donne, che non si può trasformare in una tassa. Quarto, serve un meccanismo di uscita flessibile. Quinto, rivalutazione delle pensioni e legge sulla non autosufficienza. Proposte praticabili, e le risorse si possano trovare''. Il leader della Cgil, Maurizio Landini, lo spiega in un'intervista a 'La Stampa'. Anticipare il pensionamento con il "tutto contributivo", secondo Landini, "non funziona. Sarebbe un sistema molto penalizzante e un sistema pubblico deve contenere elementi solidali, come fa la piattaforma di Cgil-Cisl-Uil, che rivendica un’uscita flessibile a partire da 62 anni".  ''La verità è che la riforma Fornero è stato un taglio drammatico per far quadrare i conti pubblici, non c’entrava con la previdenza -aggiunge Landini-. I soldi si possono andare a prendere altrove, e in tanti sistemi pensionistici europei anche la fiscalità generale contribuisce alla spesa previdenziale. Il 27 gennaio inizierà una trattativa su una riforma complessiva; ci sono tutte le condizioni per fare un buon lavoro''.

  • Bollo Auto, cosa cambia nel 2020

    A Le Dritte di Andrea, questa settimana parliamo di bollo auto. Cosa cambia, come si paga e le eventuali sanzioni in caso di pagamento in ritardo