Mmm... la pagina che stai cercando non si trova qui. Prova a cercare in alto.
  • Juve alla prima sconfitta, Sarri: "Gli episodi sono stati sfavorevoli"

    Maurizio Sarri commenta Lazio-Juventus 3-1, la sua prima sconfitta da allenatore bianconero: "Dovevamo andare all'intervallo in vantaggio".

  • Uccise ex moglie e si suicidò: l'Inps chiede 124mila euro alle figlie

    L'Inps ha chiesto un risarcimento di 124mila euro alle due figlie minorenni di Cristina Biagi, una donna uccisa dal marito Marco Loiola il 28 luglio 2013 e poi suicidatosi. La tragedia avvenne a Marina di Massa (Massa Carrara). Loiola sparò alla moglie all'interno del ristorante dove la donna lavorava per poi togliersi la vita. Poche ore prima Loiola aveva tentato di uccidere un amico della coppia, che credeva erroneamente essere il suo rivale in amore: raggiunto da sei colpi di pistola l'uomo riuscì a sopravvivere, con conseguenze.

  • Magalli: "Chiara Ferragni guadagna miliardi e non sa fare niente"

    "Secondo me per 800 euro lei alle 7.30 è già vestita...". Giancarlo Magalli, ospite di Tv Talk, si esprime così sulla bufera che ha investito Chiara Biasi. L'influencer, vittima di uno scherzo delle Iene, ha esclamato: "Per 80.000 euro nemmeno mi alzo dal letto". Biasi ha successivamente provato a precisare il senso delle parole, cercando -senza troppo successo- di arginare la valanga di critiche. "Il clamore per la frase è giustificato? Sì, può indignare. Poi è un altro discorso che lei lo pensi", dice Magalli. "Io sono anche padre di influencer, sono padre di fashion blogger. Quindi so di che si tratta", aggiunge sul tema. "L'affitto a mia figlia comunque lo pago io... Mia figlia è un influencer che sta crescendo", dice ancora prima di soffermarsi su Chiara Ferragni: "Guadagna miliardi ma non sa fare niente... E' una brava imprenditrice? Sì, la sua merce è se stessa. Se uno ha l'immagine, capitalizza e valorizza quella. L'immagine è un vassoio, su cui uno nella vita magari ci mette simpatia, cultura... Chi ha il vassoio colmo, oggi guadagna molto meno di chi ha solo il vassoio...".

  • Scala, Boschi stupisce in Armani e Patti Smith in pantaloni: tutti i look

    Total black, strascichi, un tripudio di pizzo e di nero, ma anche smoking d'ordinanza (per lui) e qualche colpo di testa (e di stile) che non è passato certo inosservato. Tutta la Milano che conta ha 'sfilato' stasera alla Prima della 'Tosca', che ha inaugurato la stagione lirica al teatro alla Scala, sotto la bacchetta del maestro Riccardo Chailly, nel giorno di Sant’Ambrogio. E se quest'anno ha dominato la sobrietà tra le istituzioni, con la presidente del Senato, Elisabetta Casellati che ha varcato il Piermarini in pelliccia marrone, e i ministri tutti in smoking scuro, lo stesso non può dirsi per l’eccentricità delle mise sfoggiate dalle ricche signore della Milano che conta e dalla mondanità varia e variopinta riunita alla Scala.  Più sobrie di qualche anno fa (quando Daniela Santanchè fece scorrere fiumi d'inchiostro per il suo look total green sopra le righe), ma certo vistose, le signore invitate alla Prima non hanno fatto una piega. Come l'abito tailleur in velluto nero indossato da Maria Elena Boschi che ha rubato la scena a signore impellicciate e fasciate in abiti da sera con il suo Armani. Tutti i flash dei fotografi sono stati per una signora vistosa che ha indossato un gran fresa trasparente con una miriade di luci, simili a quelle che si accendono a Natale. Del resto, nel foyer non c’è stata mise che potesse reggere il paragone.  Tra i colpi di stile, da segnalare anche quello del fondatore di Dagospia, Roberto D'Agostino, in gonna nera e giacca.  Tra i look più eleganti spiccano quello della first lady meneghina, Chiara Bazoli, compagna del sindaco Sala con un abito a sirena e scollo a V di Armani. Presenti anche Domenico Dolce e Stefano Gabbana, quest'ultimo avvolto in una mantella nera, che hanno vestito diverse ricche clienti con i loro abiti di moda.Tante le ladies (e qualche bambina) vestite dal duo creativo, socio fondatore sostenitore del tempio della lirica come le ricche di signore straniere che hanno affollato palchi e platea. Nutrita la pattuglia delle invitate che a nero e rigore, tiare di cristallo e gioielli vistosi hanno sfilato nel foyer.  Tra loro anche chi in questo 7 dicembre ha preferito orientarsi su rosso, tocchi di oro, e pennellate di verde. Ma tra i palchi è spuntato anche qualche kimono, piume e cristalli. Grigio scuro per Laura Mattarella, la figlia del presidente, in Armani anche Evelina Christillin. Non sfigura Diana Bracco, elegantissima con un soprabito di paillettes è una giacca nera con maxi Tevere bianchi. Promossi a pieni voti anche i look di Corrado Passera e di sua moglie Giovanna, che ha scelto un abito lungo nero con scollatura sulla schiena, ma anche l’abito nero con i tulipani rossi firmato Valentino e clutch di Bottega Veneta indossato da Emma Marcegaglia non è stato da meno.  Da segnalare anche il look della coppia ultra glamour formata da Claudio Santanaria e Francesca Barra, che per la loro prima volta alla Prima della Scala, hanno sfoggiato abito scuro (lui) e vestito con cappa di tulle (lei). Tra i look più accattivanti anche quelli scelti da Elodie e Marracash, entrambi in Etro, così come Vittoria Puccini che ha indossato un soprabito vestaglia in velluto in seta blu notte e revers matelassé. Immancabile il bianco vaniglia di Carla Fracci e l’abito pantalone nero e camicia bianca sfoggiato da Patti Smith, accompagnata dalla figlia Jesse. La poetessa de rock ha completato il suo look con un cappello nero. E tra colli di pelliccia esagerati, tacchi vertiginosi, pizzo, paillettes e gioielli da capogiro, in questa fredda serata di inizio dicembre sembra valido il vecchio detto, pronunciato da chi, di signore ne ha vestite parecchie stasera: l’importante è non farsi notare, ma ricordare. Parola di Giorgio Armani.

  • Verissimo, Loredana Bertè: “Mimì nascosta in soffitta per un anno”

    Loredana Bertè ripercorre a Verissimo la sua infanzia e la sua giovinezza con Mia Martini soffermandosi sul passato difficile della sorella.

  • Rocco Casalino stipendio: quanto guadagna il portavoce di Conte

    Il Governo pubblica lo stipendio recepito dai collaboratori della Presidenza del Consiglio: tra questi, c'è Rocco Casalino, portavoce di Conte.

  • Aspetta figlia da uno dei 4 compagni: “La cresceremo tutti insieme”

    Una ventenne è rimasta incinta di uno dei suoi quattro compagni: la figlia verrà cresciuta da tutti loro.